mercoledì 5 luglio 2017

La casa dei sogni



Quando io e mio marito abbiamo fissato la data del matrimonio il nostro primo pensiero è stata la casa, volevamo un posto tutto nostro arredato con gusto, caldo e accogliente dove avremmo costruito la nostra famiglia e che avremmo chiamato "casa dolce casa".


La ricerca della casa giusta è stata più difficile di quanto mi aspettassi perchè ahimè la casa perfetta non esiste ma puoi trasformare qualsiasi casa nella casa dei tuoi sogni. Tutte quelle che vedevamo non ci sembravano mai adatte o erano troppo piccole o poco luminose o troppo isolate, anche le nostre esigenze erano diverse io volevo un appartamento spazioso e centrale mio marito, invece, una villetta con giardino un pò fuorimano. Indovinate alla fine chi ha vinto?
Dopo che ne abbiamo viste tantissime abbiamo iniziato a fare una scrematura eliminando quelle che assolutamente non rientravano nei nostri gusti, e stilando una lista delle nostre priorità:

  • spaziosa
  • luminosa
  • centrale

La prima volta che abbiamo visto quella che oggi è la nostra casa non mi ha fatto una buona impressione l'impatto non è stato positivo perchè era arredata male e aveva rifiniture di pessimo gusto ma era pervasa da una luce naturale bellissima che mi aveva colpita, nonostante questo l'abbiamo scartata convinti che avremmo trovato quella giusta. Dopo alcuni mesi però avendo visto ancora altre case abbiamo iniziato a valutare il potenziale della casa e che ristrutturandola poteva essere quella giusta. Quando ho richiamato l'agenzia immobiliare mi dissero che la casa era ancora in vendita ma che c'era già stata un offerta il giorno prima e in quel momento ho capito che era la casa giusta e che me la stavo facendo scappare, perchè come al solito il valore delle cose lo capisci solo quando ti sfuggono di mano. Fissammo un appuntamento per il giorno stesso, era il 14 Luglio del 2012, questa volta portammo anche i nostri genitori a vederla loro se ne innamorarono subito io appena entrai capìì che era sempre stata quella giusta, la luce naturale che entrava dalle finestre me la fece guardare con occhi diversi, guardai mio marito e gli dissi "è questa la nostra casa" abbiamo fatto una controfferta e poi sapete come è andata a finire.


L'abbiamo stravolta buttando giù una parete per rendere cucina e soggiorno un open space, cambiando i pavimenti, le porte, i battiscopa, i rivestimenti dei bagni e tinteggiando le pareti ma l'anima della casa che me ne ha fatto innamorare è sempre quella luce meravigliosa che la illumina.



























"Casa è dove c'è il cuore"

Info: la cucina è artigianale realizzata dal mobilificio Chianese partendo da un mio disegno, per la cucina mi sono ispirata alle mie serie tv americane preferite.

Il colore delle pareti è un tortora caldo tendente al beige il codice è 5723 di Lavernova

Le porte, i battiscopa e i copritermosifoni sono stati realizzati da un falegname come il mensolone della parete tv.

L'angoliera bianca è un vecchio mobile della nonna di mio marito che abbiamo riverniciato rendendola shabby in un prossimo post vi spiego come ho fatto.

2 commenti:

  1. adoro casa tua imma, semplicemente incantevole, fine, la cucina poi una vera chiccheria! E' così che ho cominciato a seguirti su ig, aprendo per caso una mattina , la foto che ritraeva la tua cucina. che dire! amore a prima vista pure per me! complimenti per la scelta e per la cura dei dettagli ! <3 ps sono lady_hawke84 :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Antonella i tuoi complimenti mi fanno davvero felice anch'io ti seguo con piacere e adoro il tuo stile :-*

      Elimina

Vi presento BauBau

Avrete sicuramente notato che Greta è sempre in compagnia del suo peluche di Minnie, è il suo preferito glielo regalammo io e il papà per l...